Operativi dal Lunedì al Venerdi 08AM-06PM
Chiama per INFO +039 3478642907
My Cart
0,00
My Cart
0,00
Blog
Consumo di cannabis

Consumo di canapa nel mondo

Il consumo di canapa nel mondo è stato stimato da New Frontier Data, nel suo Global Cannabis Report 2020 Industry Outlook, si stima che il mercato globale della cannabis, considerando sia il regolamentato che illecito, valga circa 344 miliardi di dollari. Il rapporto ha anche identificato che i primi cinque mercati regionali sono l’Asia, con 132,9 miliardi di dollari; Nord America, con 85,6 miliardi di dollari; Europa, con 68.500 milioni di dollari USA; l’Africa, che ammonta a 37,3 miliardi di dollari, e l’America Latina, con 9,8 miliardi di dollari.

Tuttavia, nelle proiezioni per il mercato legale della cannabis, si stima che solo in quest’area vengano prodotti circa 150.000 milioni di dollari all’anno in tutto il mondo. Secondo i dati di Muisca Capital Group, il mercato ha avuto un trend di crescita compreso tra $ 45 miliardi e $ 67 miliardi lo scorso anno, mentre si prevede che supererà i $ 100 miliardi di benefici economici entro il 2024.

Tuttavia, la flessibilità di alcuni paesi in termini di regolamenti per l’uso medico e ricreativo della cannabis ha reso l’argento molto popolare e ha iniziato a essere scambiato nei mercati internazionali come merce o bene di consumo di base. of the bush, che solo nei mesi di gennaio e febbraio 2021 le azioni di Canopy Growth e Tilray, colossi della produzione e commercializzazione di marijuana, hanno avuto incrementi del loro valore di mercato fino al 170%, questo dopo l’annuncio di un possibile legalizzazione dei medicinali a livello nazionale negli Stati Uniti.

Secondo Giadha Aguirre de Carcer, CEO di New Frontier Data, l’industria della cannabis legale è diventata davvero globale. Anche di fronte al divieto diffuso, l’uso di cannabis è in crescita e gli atteggiamenti e le percezioni di sfida del consumatore tipico continuano a cambiare.

Questa evoluzione sociale e culturale, secondo l’esperto fondatore dell’agenzia di dati, “ha creato un mercato globale con enormi potenzialità per gli stakeholder in decine di settori oltre la tradizionale produzione vegetale”.

Conosumo di canapa nel mondo: ecco alcuni numeri

Uno di questi è il Canada, che è l’unico paese della regione e uno dei sei al mondo ad aver legalizzato tutti gli usi della pianta. Lì, l’industria della marijuana, fino al primo trimestre del 2020, valeva 5,5 miliardi di dollari, che rappresentano lo 0,3% del PIL del paese.

Un altro dei paesi che sta scommettendo anche su questo tabellone sono gli Stati Uniti, dopo che la Camera dei Rappresentanti ha approvato il disegno di legge che regolava la vendita del bush in alcuni stati del Paese, la cannabis è diventata legale per gli adulti in 15 stati e nel Distretto di Columbia, mentre 36 stati consentono una qualche forma di commercializzazione per uso strettamente medicinale.

L’Italia, invece, è uno dei pochi paesi in Europa che consente la vendita legale di marijuana e la distribuzione per cure mediche.

Lì, la vendita della cosiddetta “marijuana light” è regolata da una legge che stabilisce che i prodotti a base di foglie di cannabis devono rimanere tra lo 0,2% e lo 0,6% di THC, cioè il composto psicoattivo della pianta. Grazie a questo regolamento, le colture legali, fino alla fine del 2019, ammontavano a 4.000 ettari e il mercato delle piante rappresentava un volume annuo di 47,8 milioni di dollari USA.

Ora, in Germania, la situazione è completamente diversa. Questo paese, oltre ad avere la più grande economia d’Europa, si occupa anche di finanziare direttamente la produzione di cannabis medicinale nel territorio.
La Germania ha anche approvato una legge che impone al sistema sanitario di produrre ogni mese almeno cinque once di farmaci a base di cannabis per tutti i pazienti. Fino al 2019, questo mercato rappresentava 87,2 milioni di dollari USA per l’economia nazionale.

Nella parte meridionale del continente, solo l’Uruguay ha completamente legalizzato l’uso, la produzione e la distribuzione di marijuana medica e ricreativa. Lì, la legalizzazione dell’omicidio, secondo le stime del governo locale, dal 2013 ha tolto circa 22 milioni di dollari al business del narcotraffico, che ha fruttato al Paese un reddito di 45,5 milioni di dollari da un mercato di 40 tonnellate all’anno.

In Colombia, nonostante l’uso della cannabis medicinale sia regolamentato dal 2017, il mercato non è ancora rappresentativo. In questo senso, Lucas Nosiglia, presidente di Avicanna Latam, ha affermato che l’idea di quest’anno è quella di promuovere l’uso della cannabis come opzione medica per la gestione del dolore cronico.

Ti potrebbe interessare anche:

Leave your thought

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping