Operativi dal Lunedì al Venerdi 08AM-06PM
Chiama per INFO +039 3478642907
My Cart
0,00
My Cart
0,00
Blog
Cannabis

La stessa varietà di cannabis può essere commercializzata per decenni?

È impossibile approfondire un argomento così complicato attraverso un singolo articolo, quindi cercheremo di dare un approccio semplice e completo a questo problema e a un livello molto elementare.

Da un punto di vista biologico, è difficile offrire lo stesso tipo di semi per 20 anni, principalmente a causa delle terribili esigenze che derivano dalla conservazione di un genotipo (informazioni genetiche che possiede un particolare organismo) e della bassa redditività commerciale. Questo testo ruoterà attorno a quell’idea e alla responsabilità morale (se esistesse) di trasmettere al venditore alcuni minimi sulla genitorialità e una piccola verità sul prodotto che stanno acquistando.

Eviterò di soffermarmi eccessivamente su basi teoriche, ma è fondamentale contestualizzare un po’ la situazione. Diciamo, semplificando, che le case sementiere più affermate affermano di vendere principalmente questi tre tipi di ceppi fotoperiodici:

F1 : incrocio di due genitori stabilizzati e non imparentati.

S1, S2, S3 , ecc.: varietà stabilizzate su se stesse.

Autoctoni o varietà pure: tipiche di una regione o colture tradizionali.

Nel primo dei casi, i famosi incroci F1, si realizzano diverse combinazioni tra genitori stabili e distanziati tra loro fino ad ottenere una genetica conforme alle richieste della casa o dell’allevatore (allevatore o genetista incaricato del miglioramento delle piante) . Quando viene trovato quello che cercavano, i genitori rimangono in stato vegetativo per anni e si utilizzano cloni per svolgere il lavoro di allevamento. Se i genitori vengono mantenuti, poiché il carico genetico è lo stesso, l’omogeneità e il vigore ibrido della loro F1 saranno gli stessi.

Le varietà stabilizzate o migliorate su se stesse sono denominate con una S prima di un numero (S1, S2, S3, S4…). In questo caso, l’allevamento ruota attorno all’idea che la varietà dovrebbe essere migliorata solo attraverso la prole e i genitori. In altre parole, qualsiasi generazione può essere incrociata tra loro, ma non dovrebbe essere introdotta la genetica esterna (tranne in alcuni casi che vedremo nei prossimi numeri di Cannabis Magazine ). Molte banche affermano di aver migliorato una certa varietà su se stesse per decenni, cosa davvero complicata se teniamo conto della depressione da consanguineità e della competitività che devono affrontare in questo settore.

Infine, ci sono le varietà pure o autoctone , provenienti da diverse parti del mondo e con un’origine genetica derivante dall’evoluzione naturale. Queste varietà si incrociano da centinaia di anni e si adattano al loro ambiente.

Ti potrebbe interessare anche:

Leave your thought

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping