Articoli Sito, Blog, Canapa Legale

Caramelle gommose alla cannabis: ecco come farle

caramelle marijuana

Cosa sono le caramelle gommose alla marijuana?

Oltre ai brownies, le caramelle gommose sono uno degli edibili di marijuana più popolari sul mercato. Sono colorate, gustose e tendono ad essere più ricche di THC, o almeno così sembra quando le mangi.

Le caramelle gommose alla cannabis sono anche facili da mangiare rapidamente, piuttosto che doversi impegnare in un biscotto, un dolcetto o una bevanda più grandi. Questo è particolarmente importante se il gusto della cannabis ti scoraggia. La maggior parte degli edibili sul mercato sono realizzati in modo tale da poter a malapena assaggiare la pianta, ma alcuni di essi hanno ancora un sapore floreale piuttosto forte, che può renderlo un po’ difficile da consumare se sei sensibile.

Le caramelle gommose tendono anche ad avere meno calorie rispetto ad altre caramelle a base di erba , il che è ottimo se non sei esattamente affamato ma hai voglia di una birra commestibile. Le caramelle gommose hanno un impatto molto maggiore in un raggio molto più piccolo.

Inoltre, le caramelle gommose alla marijuana hanno una durata di conservazione molto più lunga rispetto alla maggior parte degli edibili sul mercato. In generale, le caramelle gommose durano molto più a lungo dei prodotti da forno e lo stesso vale per le prelibatezze infuse. Se ti piace avere un commestibile a portata di mano per una giornata piovosa, una caramella gommosa alla marijuana è l’opzione migliore.

Come vengono consumate le caramelle gommose alla cannabis?

caramelle gommose cbd

Quando si consumano caramelle gommose alla marijuana, bisogna tenere conto di molte cose, soprattutto se è la prima volta. Dal momento che i cibi commestibili influiscono sul tuo corpo più intensamente del fumo e lo sballo tende a durare molto più a lungo, ti consigliamo di assicurarti di avere tutte le risorse di cui hai bisogno per divertirti.

Quando si consumano edibili, è importante iniziare sempre in piccolo e lentamente. Se non sei sicuro di quale sia il tuo limite, ti suggeriamo 5 mg di THC, che di solito è l’equivalente di mezza caramella gommosa (assicurati di controllare l’etichetta della confezione per le misurazioni esatte del dosaggio). Quindi attendere almeno due ore prima di rivalutare assumendone di più .

Assicurati di essere in un ambiente sicuro. Gli edibili possono impiegare molto più tempo per entrare in azione rispetto al fumo, ma una volta che colpisce, colpisce a piena forza, a seconda della dose. Assicurati di trovarti in un ambiente sicuro e familiare e prendi sempre precauzioni per evitare un’esperienza negativa, soprattutto se è la tua prima volta.

Cerca di evitare grandi folle o eventi se puoi; se puoi curarti a casa o a casa di un amico fidato, ti sentirai molto più a tuo agio e in controllo della situazione.

Prendere troppo di un commestibile può portare alla paranoia, quindi se non sei sicuro del tuo limite o di come potrebbe influire su di te, è meglio circondarti di amici di cui ti fidi, preferibilmente persone che hanno già esperienza nel mangiare commestibili.

Riserva del tempo per te stesso. Se è la prima volta che mangi generi alimentari, assicurati di non avere obblighi importanti per il resto della giornata. Una volta che conosci i tuoi limiti e come reagisce normalmente il tuo corpo, puoi rivalutare e persino incorporare caramelle gommose alla marijuana nella tua vita quotidiana, se ti va, ma c’è sicuramente una curva di apprendimento qui.

Cerca di assicurarti di non avere alcuna responsabilità lavorativa o attività da svolgere: questo alimenterà la paranoia sopra menzionata e vorrai eliminare lo stress non necessario che circonda l’esperienza.

Rilassati e lasciati andare . Sembra un gioco da ragazzi, ma può essere molto facile scivolare in uno stato paranoico di ansia se non sei ben preparato per l’esperienza culinaria e ne prendi troppo.

Gli edibili sono molto potenti e se ti senti a disagio significa semplicemente che hai preso una dose troppo grande e devi prenderne meno la prossima volta.

Non importa quanto sia intensa la sensazione durante un “overdose” commestibile, lo sballo svanirà a un certo punto e starai bene. Vai a letto o metti su un film; cerca di rilassarti e distrarti. Questo può accadere a consumatori di cannabis di tutti i livelli di esperienza e richiede un po’ di pratica.

Come fare le caramelle gommose alla marijuana?

Ora che sai quanto sono incredibili le caramelle gommose alla marijuana, impariamo come produrle. Prepararli a casa è sorprendentemente facile, soprattutto se hai già a portata di mano una bottiglia di olio di cocco alla cannabis.

In caso contrario, assicurati di farlo prima di iniziare. Una volta eliminato quel passaggio, è facile come mescolare alcuni ingredienti e avere molta pazienza.

Detto questo, andiamo a cucinare!

Ingredienti (per 72 caramelle gommose):

  • 1 confezione di gelatina (qualunque sia il gusto che preferisci)
  • 2 cucchiai di gelatina non aromatizzata
  • 2 cucchiaini di lecitina di soia
  • ½ tazza di olio di cocco alla cannabis
  • 1 ¾ tazza d’acqua
  • stampo di silicone

Passi:

  • Scaldare una casseruola media a fuoco medio-basso. Mescolare olio di cocco, lecitina di soia e ¾ tazza di acqua. Mescolare fino a quando non sarà ben amalgamato.
  • In una ciotola separata, unire la gelatina e 1 tazza dell’acqua bollita rimanente. Sbattere fino a quando non sono ben amalgamati.
  • Una volta amalgamato, aggiungete la bustina di gelatina e sbattete fino a quando non sarà ben amalgamata.
  • Aggiungere la gelatina e la miscela di gelatina nella casseruola e portare a ebollizione, mescolando spesso. Continuare a sbattere per circa sei minuti, regolando la fiamma secondo necessità per evitare il troppo o il basso ebollizione.
  • Togliete dal fuoco e fate raffreddare leggermente il composto prima di versarlo nello stampo per orsetti gommosi.
  • Lascia raffreddare le caramelle gommose a temperatura ambiente per almeno due ore.
  • Una volta che le caramelle gommose si sono completamente raffreddate, toglile dallo stampo e lasciale asciugare all’aria per 48-60 ore. È prevedibile che si ridurranno leggermente.

Molto semplice, vero?

Opzioni alimentari alternative

Se ti piace l’idea degli edibili ma non riesci a salire sul carro gommoso, non sei solo, e ci sono altre opzioni per te. Ecco alcuni altri edibili meno convenzionali che puoi provare, a seconda dei tuoi gusti e preferenze:

  • Bevande alla cannabis: dalle acque frizzanti e dai tè alla cannabis alle birre e ai vini analcolici, ci sono molti modi per bere la tua erba, a seconda dell’atmosfera che stai cercando. Alcuni sono infusi con THC, CBD o una combinazione dei due, quindi se stai cercando un leggero sballo o ti senti assolutamente stordito, ci sono molte opzioni.
L’unico aspetto negativo delle bevande alla cannabis è l’immediatezza. Una volta aperto uno, devi finirlo subito, soprattutto se stai bevendo acqua frizzante o acqua tonica che rischia di andare a male in poche ore.
  • Cioccolato alla cannabis: alternativa conosciuta (ad esempio i brownies), ma la cosa più interessante del cioccolato alla cannabis è l’enorme numero di forme, dimensioni e consistenze disponibili oggi. Dai bonbon ai tartufi, dai pretzel ricoperti di cioccolato alle classiche barrette, i produttori di cioccolato alla cannabis sono diventati piuttosto creativi.

Se le caramelle gommose sono troppo dolci (o troppo aspre) per i tuoi gusti, ma vai matto per il cioccolato, queste caramelle infuse sono perfette. Durano anche più a lungo delle bevande, anche se non quanto le caramelle gommose. I cioccolatini sono anche a rischio di scioglimento se esposti al calore, quindi assicurati di conservare i tuoi edibili al cioccolato in un luogo fresco e asciutto.

  • Snack salati alla cannabis: se non ti piacciono i dolci, ma vuoi mangiare la cannabis, gli snack salati alla cannabis si rinnovano e si evolvono costantemente. Uno degli infusi salati più popolari del momento è il popcorn alla marijuana. Alcuni marchi infondono la cannabis direttamente nei chicchi, così puoi fare una borsa fresca a casa e rilassarti per la notte.

Come accennato in precedenza, i creatori culinari della cannabis hanno infuso la pianta in qualsiasi cosa tu possa pensare in questo momento, ma alcuni snack degni di nota includono: noci, essiccati o patatine fritte alla cannabis.

  • Condimenti alla cannabis: gli snack alla cannabis sono ottimi se vuoi sballarti un po’, ma ci sono anche molte opzioni per infondere un intero pasto.

Mentre cucinare con l’olio di cocco infuso è abbastanza facile e può trasformare qualsiasi creazione in qualcosa di piccante, ci sono molte altre opzioni infuse per ravvivare il tuo cibo.

Salse per pizza, altre basi di cottura come olio d’oliva o burro di cannabis, condimenti come ketchup, senape o miele, condimenti per insalate, salsa, sciroppo, tahina, fonduta… l’elenco potrebbe continuare all’infinito.

I condimenti infusi sono ottimi per controllare l’assunzione: usa semplicemente meno salsa, olio, ecc., o sostituisci parte del mix con la versione non infusa per indebolire il THC. Puoi anche raddoppiare, invitare alcuni amici a cena e divertirti; assicurati solo che nessuno di voi guidi!

Ti potrebbe Interessare anche:

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *