Blog, Canapa e politica, Canapa e salute, Cannabusiness, Coltivazione Canapa Legale

Come prendere l'olio di canapa e incorporarlo nel quotidiano?

olio di canapa

Saper assumere l’olio di canapa è importante se vogliamo sfruttare al meglio i suoi nutrienti e aggiungerlo alla nostra dieta abituale.

Essendo un superfood , molte persone pensano che sia meglio prenderne il più possibile, eppure non è proprio vero. Il corpo accumula grasso in eccesso, ma un eccesso di proteine, vitamine o minerali è inutile.

Se assumiamo più proteine, vitamine o minerali di quanto il nostro corpo ha bisogno, li eliminerà, principalmente attraverso l’urina. In genere, questa eliminazione dell’eccesso non è preoccupante , ma può eventualmente mettere a dura prova i reni o il fegato.

Pertanto, i nutrizionisti stabiliscono sempre le quantità giornaliere raccomandate, che dipenderanno dal nostro corpo. A seconda del nostro peso, altezza e delle nostre abitudini quotidiane sarà necessario assumere quantità diverse di ciascun nutriente o alimento.

Nel caso dell’olio di canapa , la media è di un paio di cucchiai al giorno. Come abbiamo detto prima, questo non significa che non succeda nulla di prendere tre o quattro cucchiai. Ma, semplicemente, non godremo dei suoi nutrienti perché il corpo eliminerà l’eccesso, poiché non ha modo di riservarli.

Lo diciamo dell’olio di canapa , ma la stessa cosa accade con qualsiasi altro alimento. Se ci prendiamo cura della nostra dieta, è importante non superare troppo le quantità consigliate.

Come prendere l’olio di canapa?

Pensando a cosa serve la canapa , la sua versione sott’olio ha usi principalmente cutanei e alimentari. In questo secondo caso può essere utilizzato in due modi:

Da un lato l’olio di canapa per cucinare, dall’altro prendetelo come integratore alimentare .

Le due opzioni non si neutralizzano a vicenda. Cioè, l’ olio di canapa può essere assunto come integratore incorporandolo nella dieta e non necessariamente assumendolo da solo.

Oppure può essere utilizzato principalmente in cucina e un giorno assumerlo direttamente come integratore, ad esempio perché siamo vegani e abbiamo bisogno del nostro apporto di proteine ​​complete o perché facciamo sport e abbiamo bisogno di aumentare il nostro apporto proteico.

In ogni caso, una delle chiavi per sapere come assumere l’olio di canapa è che venga consumato freddo. Possiamo aggiungerlo ai piatti già pronti, prenderlo da solo o nei frullati, ma è sconsigliato usarlo per friggere o grigliare.

Se possiamo usarlo nelle cotture a bassa temperatura , anche se viene utilizzato in questo modo solo per l’alta cucina, dal momento che non è consueto avere questo tipo di elemento nelle cucine domestiche.

Il punto di fumo dell’olio di canapa è 110ºC . Pertanto, se raggiungesse quella temperatura, non potremmo più godere dei suoi diversi benefici per il corpo.

Cucinare con olio di canapa

L’ olio di canapa per cucinare è un alleato fondamentale in una cucina sana ed equilibrata. Grazie al suo alto livello di omega 3 e omega 6, ha un perfetto equilibrio di grassi polinsaturi sani, aiutando ad abbassare i livelli di colesterolo e migliorando la salute cardiovascolare.

Quando si tratta di cucinare con l’olio di canapa, il trucco più importante di cui abbiamo già parlato: la cottura a freddo.

In tal senso, può essere utilizzato in qualsiasi situazione in cui si utilizzino anche altri oli come l’olio vergine di oliva o addirittura combinare entrambi se si vuole sfruttare il suo sapore.

condimenti per insalata sono tra i più comuni e possono essere mescolati senza soluzione di continuità con aceto o limone per realizzare una gustosa vinaigrette . Può essere utilizzato anche per preparare salse come la maionese di canapa, l’aioli o, uno dei nostri preferiti, un gustoso pesto di semi di canapa .

Naturalmente, è anche un complemento ideale per creme vegetali o altre preparazioni come vichyssoise, gazpacho o ajoblanco. In questo caso non è necessario utilizzarlo nella preparazione ma semplicemente versarne una spruzzata sopra una porzione.

Si usa molto anche nei frullati, semplicemente aggiungendo uno o due cucchiai di olio prima di mescolare. In questo senso, l’olio di canapa si sposa perfettamente con frutta e verdura oltre che con una base di latticini ed elementi come i semi o il cacao.

Come puoi vedere, uno dei vantaggi di tutte queste preparazioni è che mantengono la quantità giornaliera consigliata , avendo bisogno solo di uno o due cucchiai.

Ti potrebbe interessare anche:

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *