Blog, News canapa

La canapa non induce il rischio di suicidio negli adolescenti

Un gruppo di ricercatori del Canada ha esaminato la relazione tra l’uso di canapa in età adolescenziale e la probabilità di sintomi depressivi e suicidari all’età di 20 anni in un campione di oltre 1.600 adolescenti.

Secondo i sopra menzionati ricercatori il consumo di marijuana non è associato ad un maggior rischio di pensieri suicidi in giovane età. Inoltre, gli adolescenti che soffrivano di depressione avevano maggiori probabilità di consumare cannabis più avanti nella vita, non viceversa.

Gli autori hanno quindi tratto la conclusione che: “Questo studio è il primo, a nostra conoscenza, ad esaminare la relazione temporale tra uso di cannabis, depressione e suicidio simultaneamente per cinque anni durante l’adolescenza. La depressione (ma non l’idea di suicidarsi) prevedeva l’uso settimanale di cannabis durante l’adolescenza. L’uso settimanale di cannabis prediceva l’idea del suicidio (ma non la depressione), ma questa associazione non era più significativa dopo aver preso in considerazione l’uso di altre sostanze tra cui il consumo di alcol, tabacco e altre droghe. Questi risultati evidenziano l’importanza di prendere di mira i sintomi depressivi durante questo delicato periodo di sviluppo nel tentativo di compensare il potenziale aumento dell’uso di canapa nel tempo”.

 

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *