Blog, Guide coltivazione canapa

Come tenere lontani i parassiti dalla cannabis light

Coltivare outdoor la cannabis light può essere un modo molto soddisfacente di dedicarsi a questa pianta, ma bisogna stare molto attenti, prendendo le giuste precauzioni, alle eventuali infestazioni da parassiti.

Esistono, però, rimedi molto efficaci per prevenire queste infestazioni e, di conseguenza, limitare o eliminarne i danni che potrebbero provocare alle nostre piante di canapa, e noi ve li esponiamo in questo articolo.

Sicuramente, secondo la nostra esperienza, il miglior modo per creare un ambiente resistente ai parassiti è sfruttare l’effetto respingente di alcune piante aromatiche  come l’aglio, la cipolla, il basilico, la menta, i gerani, l’aneto e anche fiori come le margherite, ovvero tutte piante che crescono senza il bisogno di particolari cure. L’aglio, inoltre, è un efficace deterrente anche contro topi e altri roditori. Bisogna quindi coltivare intorno, o in mezzo, alla cannabis light le piante amiche, scegliendole in relazione ai parassiti che si intende eliminare.

Porre attenzione al terreno usato è sicuramente un altro passo fondamentale: il terreno naturale può contenere, infatti, elementi indesiderati per la crescita delle piante di cannabis legale e organismi patogeni che possono provocare delle malattie e favorire le infestazioni. Alcuni agricoltori si affidano ad una sterilizzazione della terra di coltura, ma questo processo potrebbe indebolire la terra da sostanze nutritive, ed è quindi comunque meglio affrontarlo prima di nutrire la terra con concimi specifici. Per eliminarli, altri coltivatori sottopongono la terra a un processo di sterilizzazione. Va tenuto presente che durante questo processo muoiono anche gli organismi benefici, per cui si consiglia di farlo e in seguito nutrire la terra con un compost biologico di qualità.

Invece, per tenere alla larga i roditori e parassiti più grossi possono essere create vere e proprie gabbie per le piantine utilizzando una rete a maglia molto fine che però non faccia ombra alle piante: questo servirà anche a tenere lontani i cani e altri animali a 4 zampe che sono spesso intrigati dall’odore sprigionato dalle piantagioni di cannabis light.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *