Coltivazione Canapa Legale, Guide coltivazione canapa

Genotipi adatti a colture in spazi ridotti: White Widow

varietà cannabis per coltivazione indoor

Negli ultimi tempi abbiamo potuto osservare come la coltivazione in spazi ridotti stia prendendo piede nel mondo dei coltivatori di marijuana. Questo non è banale, poiché questo metodo potrebbe essere il più consigliato per questioni come efficienza, comfort e persino discrezione.

Inoltre, il boom ha portato a uno sviluppo logico nella vendita di materiali utili a questo scopo specifico. Quindi qualsiasi consumatore di questi prodotti può essere felice di trovare un’ampia varietà di materiali per la coltivazione in piccoli spazi.

Questa serie di articoli si rivolge proprio ai genotipi adatti a questi spazi. Attraverso l’esperienza e il contrasto di opinioni posso affermare che, quando si sceglie il seme correttamente e gli si presta la cura necessaria, i germogli delle aree alte di una coltura in spazi ridotti sotto una potenza di 250 watt non differiscono da quelli di una coltivazione in altre località a 600 o addirittura 1.000 watt.

Possiamo quindi affermare che è possibile ottenere risultati in una coltura in spazi ridotti di qualità uguale o simile ad una coltura in migliori condizioni di spazio e potenza. È solo questione di pazienza, dedizione e buona scelta di genetica.

Prima di continuare, ricordiamo che si parla sempre di “spazio ridotto” riferendosi all’ipotetico spazio di 60x60x140 centimetri. Che si tratti di una stanza predisposta per la coltivazione, di un mobile pensato per questi scopi o di intercapedine tra le scale e la cucina.

allestire una grow box

Grow box per coltivazione indoor

Tra gli armadi prefabbricati ne trovi alcuni che hanno esattamente le stesse dimensioni che qui segnaliamo e che sono, solitamente, utilizzati per ospitare le madri o per il periodo di radicazione delle talee e parte della fase di crescita vegetativa.

Le varietà migliori da coltivare i spazi ridotti

  • Skunk , Super Skunk, Old Skunk (Cheese), Red Skunk e loro derivati.
  • Alcuni tipi di Critical , come Critical Mass, Critical 47, Critical + o Kritikal Bilbo .
  • Alcuni tipi di Kush , come 8 ball kush , All Kush, Hindu Kush o Power Kush .
  • La maggior parte delle piante con nomi come Northern Lights, Californian, Afghan o Hash Plant.
  • Piante a denominazione White Widow.

Anche se molti amanti della sativa potrebbero rimanere delusi, la verità è che gli ibridi di indica, afgana o indica sono i tipi più consigliati per questi siti. I suoi brevi periodi di fioritura e la sua tendenza a sviluppare una forma cespugliosa ci danno la certezza che il nostro raccolto non trascenderà i limiti spaziali che gli abbiamo fissato. Altrimenti potresti buttare a mare tutto lo sforzo fatto durante la coltivazione.

Per quanto riguarda la scelta del nostro seme, si consiglia di analizzare attentamente l’etichettatura di alcune case seme. La solita cosa è che questa etichettatura o “denominazione” che accompagna il seme è di un colorante generico, che può generare delusione quando, dopo la coltivazione, troviamo grandi differenze con le aspettative che il suo nome aveva creato per noi. O a causa di precedenti esperienze o a causa di raccomandazioni di terzi.

Non solo si possono trovare genotipi che usano lo stesso nome e tuttavia sono piante chiaramente distinte; ma è anche possibile trovare genotipi che hanno ereditato il nome di qualche varietà con cui sono imparentati ma difficilmente sviluppano le caratteristiche del loro parente, come alcuni casi di Skunk, Critical, Kush, Californian, Afghan o Northern.

Anche così, se hai dei dubbi sulla selezione della varietà del tuo seme, sappi che la rete è un’ottima fonte di informazioni per consultare le opinioni degli utenti. Le novità in commercio possono essere di grande qualità, ma bisogna prestare attenzione alle informazioni fornite dall’azienda sementiera e valutare le caratteristiche e il grado di idoneità dei suoi predecessori. Se i genitori coinvolti sono adatti ai nostri piccoli spazi, lo saranno anche i loro figli.

Se invece quello che vuoi è fare una scommessa sicura, qualsiasi seme consacrato delle varietà consigliate è valido e la sua qualità è avallata dal parere di molti coltivatori. Crediamo fermamente che negli ultimi anni siano comparsi genotipi che migliorano la genetica consolidata che è sul mercato da più di un decennio, ma anche questa differenza non è abissale e per molti potrebbe anche passare inosservata.

Ti potrebbe interessare anche:

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *